Storia di un’antica Osteria

Scaldaferro è sempre stata nella storia meta di pellegrini e viandanti, che nel lungo viaggio che riportava  all’antico Santuario di Scaldaferro, porta giubilare, trovavano accoglienza e ristoro presso il primo sito dell’Osteria risalente al 1630.
Alcuni narrano che in questo sito esistesse una locanda già in tempi più remoti, ma, purtroppo, le scritture sono state smarrite nel tempo.

Dagli anni ’30, il locale è gestito dalla famiglia Cusinato che di generazione in generazione non soltanto ha saputo mantenere l’antica ospitalità ma è riuscita a coniugarla con la più moderna cura del cliente, a partire dall’attenzione maniacale per la buona cucina: piatti semplici e tradizionali che rievocano i sapori e gli odori della campagna vicentina, come il Coniglio in Agrodolce, premiato come miglior piatto al concorso culinario organizzato da TRE P negli anni ’70.

Nel 2000, in occasione del Giubileo, la famiglia Cusinato ha deciso di riportare alla luce l’antico spirito dell’Osteria ristrutturando l’intera struttura.

 Oggi come un tempo l’Osteria Albergo Scaldaferro grazie alla sua posizione strategica nel Veneto ospita i moderni viaggiatori e grazie alla sua atmosfera famigliare accoglie gli emigranti che periodicamente ritornano per riabbracciare la loro terra.